Di nuovo in Langa i corsi di fotografia di Fabio Camandona: si replica dato il grande successo del 2011


Ritornano, dopo il grande successo degli anni passati, i corsi di fotografia organizzati da Fabio Camandona insieme alla nostra pagina Langhe.

Ecco i 2 appuntamenti previsti per il weekend del 17/18 marzo:

Sabato 17 marzo: paesaggio + notturno:

Ore 15.30: ritrovo in località da definire (zona Alba), verrà comunicata ai partecipanti.
Ore 16.00: inizio sessione landscape
Ore 21.00: Termine sessione di scatti. Inizio postproduzione sul campo di alcuni scatti, direttamente su supporto Ipad.
Ore 21.30 termine workshop

Numero massimo di partecipanti: 14 fotografi

Domenica 18 marzo: paesaggio + ritratto

Si tratta di un corso base di fotografia adatto a tutti i tipi di macchine fotografiche così come a tutti i livelli fotografici.
Si inizia dal mattino con 3 ore di paesaggio visitando gli splendidi territori delle Langhe. E poi esposizione, utilizzo della reflex, scelta del tipo di fotografia da realizzare a seconda di quanto ci si trova di fronte, obiettivi migliori piuttosto che focali insolite e molto altro.
Il tutto chiaccherando e passeggiando nel solito clima amichevole ed informale che contraddistingue i workshop di Fabio Camandona.
Poi si pranza insieme e durante il pranzo con ottimo vino potrete approfittarne con dubbi e domande fotografiche.
Nel primo pomeriggio si aggiungerà al gruppo una modella professionista, sarà possibile assistere al trucco (eseguito anch’esso da MUA professionista) ed alle spiegazioni dei professionisti.

E poi si ripartirà con altre 3 ore di shooting sul ritratto estemporaneo.

Si andrà a passeggio per le Langhe tra vecchi paesi e suggestive borgate, parlando di tagli, inquadrature, elementi di disturbo e tutte le componenti da tenere presente quando dobbiamo scattare dei ritratti estemporanei a luce naturale.
Verso il finale si giocherà anche un po’ con i vari tipi di pannelli diffusori/riflettenti sperimentandone gli effetti.

Se volete maggiori informazioni ed iscrivervi cliccate qui