Roddi, paese della poesia, appuntamento da non perdere Sabato 18 Giugno con la poetessa milanese Vivian Lamarque

Proseguendo nella sua tradizione, dopo i successi ottenuti con Mariangela Gualtieri, Giuseppe Conte e Antonella Anedda, anche quest’anno il “Premio Roddi” promuove un recital di poesia con la poetessa milanese Vivian Lamarque, la cui opera in versi – dopo aver ottenuto numerosi riconoscimenti letterari – è stata raccolta nel 2002 in un OSCAR Mondadori.

La manifestazione ad ingresso gratuito, coordinata dal prof. Giovanni Tesio, si terrà alle ore 21 di sabato 18 giugno nella piazza ai piedi del Castello (in caso di brutto tempo si terrà in chiesa)

Come alcuni di voi già sapranno, una delibera comunale del 15 novembre u.s. ha promosso Roddi a “paese della poesia”, consacrando – per così dire – alle Muse le sue vie, il suo castello ed il suo sagrato e dando nuova risonanza alla Associazione culturale che promuove da anni l’omonimo premio di poesia, aperto anche ai ragazzi delle scuole ed alle voci dialettali.

Come è noto, nella parola poetica viene comunicato qualcosa di inespresso, c’è il detto e il non detto, il mistero, il sorriso e il pianto di un’anima. La poesia, tentativo di esprimere l’inesprimibile, non è alla portata di tutti; eppure è anelito che abita in ogni uomo che non trascuri la sua dimensione interiore. Essa è desiderio di comunicare, di trasmettere qualcosa che si è felicemente o drammaticamente intuito.

Vivian Lamarque, in dialogo continuo con la sua anima, ci racconta le sue emozioni con parole semplici, rivelandoci una realtà fatta di attese infrante, di carezze a volte soltanto sognate.

E’ una donna capace di sorridere, una donna che ci insegna come attraverso la poesia “la vita possa diventare musica”.

Sarà un piacere poterla incontrare di persona, vi consigliamo di non mancare!